Perchè votero’ Sarko

30 Aprile 2007 30 Aprile 2007
Archiviato in Argomenti vari
13 Commenti


Una breve introduzione: sono tornato in Francia da un mese, sono cittadino francese (anche), e sono cresciuto a Lyon. Peraltro sta parlando uno che non è marcato a destra, ho persino votato per la Margherita (sigh!) nel 2001 pur di non votare Berlusconi! Domenica prossima i francesi tornano a votare. Spero nella stessa misura che lo hanno fatto domenica scorsa, con poco più del 15% di astensione. Queste presidenziali hanno un carattere forte, principalmente per il fatto che si presenta un candidato molto carismatico (da intendere nel senso positivo ma anche negativo), come lo era Mitterand, come lo era De Gaulle. E si sa, i personaggi forti, di destra o di sinistra mettono sempre paura. Campagna elettorale di veleni quindi, veleni indirizzati sopratutto a "Sarko". Veleni non sempre pertinenti (quelli sulla sua statura, quelli che fanno di Sarkozy un nuovo Le Pen), e quelli più giustificabili (le famose espressioni "pulire col Karcher i ghetti" o "les racailles") ma senza rilevanza politica. Infatti non si è mai giudicato un programma politico sulle proprietà di linguaggio e l’uso del vocabolario del suo rappresentante. Al massimo si puo’ parlare di gaffe o di mancanza di "tatto" Vi voglio dire quindi, che cosa vedo io dalla Francia. Sono arrivato ad Aprile completamente indeciso e con ben altri pensieri per la testa a dir la verità. Ho sentito Segolene, ho sentito Sarkozy, e sono andato a votare. Segolene oltre che incarnare il buonismo della sinistra che a me è insoportabile, è anche la massima rappresentante del Nulla politico, o "come parlare per due ore senza dire niente". Impossibile votare per lei. Sarkozy che ho sentito solo una volta prima del primo turno mi ha effettivamente dato l’impressione di un piccolo De Gaulle, non autoritario, ma molto deciso. Troppo deciso per chi come me non sa dove votare. Quindi Bianco. Perchè votare Sarkozy ora? . Innanzitutto perchè ho capito il suo programma politico, e non quello di Segolene che non ne ha mai parlato (l’avro’ sentita in tutto per 4-5 ore) . Perchè non è vero che è un piccolo Le Pen. Anzi, ha permesso ad un certo tipo di elettorato popolare che votava contro il sistema a tornare nel campo della democrazia. . Perchè anche dopo il primo turno e la conseguente grande importanza del centrista Bayrou, non ha cercato di allargare a dismisura il consenso corteggiando il leader dell’UDF. Al contrario di Segolene che sta faccendo il "grand ecart" dai Trotskysti fino al centro destra (come fa uno della Lega comunisti rivoluzionari ad appoggiare Segolene e il centro destra, io non lo so) . Perchè il programma economico di Sarkozy si è rivelato dopo lo studio degli economisti il più realista . Perchè i difetti di Sarkozy-uomo, ovvero le frasi incriminate che ha detto, non hanno niente di un diffetto, io le prendo come una qualità, dobbiamo parlare tutti la stessa lingua. . Perchè in un paese come la Francia che è terra di accoglienza da decenni, terra multi-etnica e multi-culturale, non mi sembra poi cosi tanto strampallata l’idea di avere un ministero dell’immigrazione (invece quando si tratta di fare il ministero per le attività varie ed eventuali, si trovano magicamente tutti d’accordo!) . Perchè non mi sembra razzismo dire che un immigrato presente sul territorio regolarmente, per far venire la sua famiglia in Francia debba avere almeno un tetto ed un lavoro (non i sussidi statali). Ma mi sembra incoscienza far venire le famiglie quando non c’è ne un salario, ne un tetto dove dormire. . Perchè non mi sembra giusto, naturale, e sano che un bambino/a abbia due genitori maschi (o femmine) . Perchè non mi sembra scandaloso dire che in Francia non c’è necessità di aumentare i sussidi, ma di aumentare il lavoro. Quando io che sono disoccupato, mi becco 400 Euro al mese di sussidio, anche senza aver mai lavorato in Francia, e invece in Cina prendevo 300 Euro come Direttore delle vendite di un’azienda Italiana.