Quando la realtà supera la finzione…


Quando si leggono in un testo le parole “Loggia P2″, “polizia parallela”, “servizi segreti”, “dipartimento studi strategici antiterrorismo”, “destra extraparlamentare”, uno potrebbe pensare che si tratta del copione di un brutto film. Una delle solite americanate che invadono il nostro schermo ogni anno, ma che è sempre piacevole vedere pensando “quanto fantasia ‘sti americani”.
Invece no, il testo di cui parlo è un articolo del corriere della sera di oggi. Questo succede oggi, in Italia (tiè, mi sento un pò Lucarelli).
L’indagine sulla morte della “guardia del corpo” Quattrocchi ucciso in Irak ha portato la Digos a scoprire una sorta di polizia “parallela” nel settore della lotta al terrorismo: 25 perquisizioni, 24 indagati (12 appartengono alle forze dell’ordine), e i due capi della DSSA (Dipartimento Studi stragtegici antiterrorismo, non riconosciuta legalmente) Gaetano Saya e Riccardo Sindoca, legati alla massoneria, alla destra extra parlamentare e ai servizi segreti sono stati posti agli arresti domiciliari.
Indagando sul fenomeno delle body guard operanti all’estero, gli agenti si sono imbattuti nelle investigazioni illegali della Dssa: pedinamenti, indagini, uso illecito di distintivi e di palette in uso alle forze dell’ordine. Con la complicità degli appartenenti alle forze dell’ordine venivano anche attinte notizie riservate dalle banche dati interne.
Gaetano Saya e Riccardo Sindoca sono peraltro i fondatori di una organizzazione politica denominata Destra nazionale-nuovo MSI, e sul sito internet del DSSA si legge «il male sceso tra noi trova in uomini come George Bush in America Gaetano Saya in Italia un baluardo inespugnabile. Uomini timorati di Dio, uomini duri e puri che illuminati per volontà Divina, sono scesi nella valle oscura della morte per difendere la Fede Giudeo Cristiana e l’Occidente. Il bene che questi uomini rappresentano sconfiggerà l’Anticristo. Dio è con loro». Gaetano Saya afferma di essere stato iscritto alla massoneria in una loggia riservata (la P2) e inoltre nel novembre 1997 di essere stato «citato come principale teste d’accusa della procura della Repubblica di Palermo nel processo contro Giulio Andreotti», dove ha accusato «Andreotti di essere il mandante dell’omicidio del generale Dalla Chiesa; verità rivelatagli dal generale e amico fraterno Giuseppe Santovito» (piduista direttore allora dei servizi segreti deviati del Sismi).

Voglio credere che sia il solito complotto dei comunisti mangiatori di bambini, che si cerchi di allarmare gli italiani. Non so quanto ci sia di vero in questa vicenda, rimane che a tante persone torneranno in mente gli anni più bui dell’Italia republicana.

Nella foto Gaetano Saya con i paramenti massonici di maestro venerabile della loggia “Divulgazione 1″ (dal sito Destra nazionale-Nuovo Msi)
Riferimenti: Corriere della Sera



19 Commenti to “Quando la realtà supera la finzione…”

  1.   dinzi Says:

    Mah!? Come sai me ne intendo poco, ma a giudicare dalle affermazioni del tizio mi sembra che gli “illuminati” possano essere considerati alla stregua di una setta satanica: invasati esibizionisti!
    Per il cacciucco:
    Metti mezzo bicchiere di olio di oliva in un tegame e aggiungi un trito fatto con un bel mazzetto di prezzemolo, aglio e peperoncino piccante. Metti a fuoco lento e quando l’aglio imbiondisce (non lo fare bruciare), aggiungi una bottiglia di passato di pomodoro. Metti due presine di sale fino tanto per insaporire e lascia andare a fuoco lento per dieci minuti. POi aggiungi il polpo e le seppie tagliati come vuoi tu e nella quantità che vuoi tu (certo che con tutta la bottiglia di passato la quantità è per una decina di persone, sicché ci andrebbe circa un chilo e mezzo tra polpo e seppie, tanto poi ritirano durante la cottura). Fai cuocere da un quarto d’ora a mezz’ora, a seconda dello spessore dei tentacoli del polpo, possibilmente chiudendo col coperchio il tegame, che cuoce prima. POi aggiungi del pesce tagliato: vanno bene palombo, nasello, spigola, o qualsiasi altro pesce, ma togli le eventuali lische, sennò diventa un patimento, poi, mangiarlo! Fai cuocere altri quindici minuti e metti le cicale di mare o i gamberi o le mazzancolle e fai andare altri quindici minuti. POi aggiungi le cozze e le vongole con e senza guscio, come preferisci e fai andare ancora cinque/dieci minuti. Assaggia se è giusto di sale, ma stai attento perché i pesci di mare sono già un po’ salati di suo, sicché vacci piano e tieni anche in considerazione che quando è caldo si sente meno se è salato, sicché sarebbe meglio farlo freddare un po’. E’ buonissimo, garantisco! Se poi non ti viene bene te lo farò assaggiare quando farò una cena di ritrovo qui da me, per una ristretta cerchia di amici bloggers!
    Bon appetit!

  2.   maioranarenato Says:

    Tutto questo fa parte della cospirazione mondiale che vuole conquistare il mondo.
    Ma dai di zucche bacate il pianeta e’ pieno adesso non mettiamo tutti nello stesso calderone .
    P2, massoneria,servizzi deviati polizia parallela. Chi ha scoperto tutto ?La polizia quella vera ,segno che le istituzioni, democratiche e repubblicane nate dai valori della resistenza nel loro complesso sono sane.
    Nessuno vuole smentire quello che tu dici ma,li hai visti ?sono dei buffoni un po’ tanto svitati ,niente che abbia a che fare con “Il pericolo pubblico n’1″NSA Ecelon ecc.ecc.

  3.   UcCaBaRuCcA Says:

    Per maioranarenato:
    Beh, non ho mai creduto che quesat organizzazione potesse avere effetti reali sulla storia italiana… Stavo solo rilevando una realtà che è preoccupante in se stessa, non per le sue conseguenze. Questa realtà è che di svitati ce ne sono, anche ad alti livelli, e hanno pure ambizioni enormi. Meno male che pochi li prendono sul serio.

  4.   sc. Says:

    uffi mi ha cancellato tutto….uffi uffi uffi…

    vabbeh un bacino!

  5.   tartarugaviola Says:

    Grazie a dinzi per il reddito spero che UcCaBaRuCcA lo avra bene attuato con successo e potro farme gustar il suo cacciucco .grandi baci

  6.   M.Pierdin Says:

    Se guardi bene, in ogni casa c’è sempre un ripostiglio in cui, un giorno, si trovano dimenticate cose,bruttine,luride di sporcizia, di nessun valore, da spazzatura,insomma. Due sono gli atteggiamenti richiesti:1)non farsi impressionare dalla scoperta 2)non esitare a mettere nel secchio!

  7.   tartarugaviola Says:

    rettifica:al posto di reddito leggi ricetta saluti

  8.   UcCaBaRuCcA Says:

    Per Pierdin:
    Non sono completamente del tuo avviso. Sarebbero cose da buttare nel cestino si fosse uno scherzo fatto da studenti di quinta elementare. Il fatto che gli incolpati sono personalità rilevanti e conosciute in certi ambiti (Massoneria, servizi segreti, destra extra parlamentare), per non parlare dei poliziotti e di quelli della guardia di finanza. Questo fatto mi sembra abbastanza grave e segno di una malattia che c’è in Italia: IL fascismo nel suo senso anti democratico, il fenomeno dei partiti extra parlamentari (di destra o di sinistra) sono ferite (oggi cmq di misure molto piccole) che non sono ancora definitivamente rimarginate.

  9.   M.Pierdin Says:

    Caro Ucca, se tu avessi vissuto 60 anni di vita italiana non faresti tanti…. distinguo. Comunque in ogni Paese (anche) occidentale esistono tutt’ora frange del tipo che hai ricordato che si rifanno a questo o quel tessuto sociale per opportunismo e per esistere. Parlarne significa decifrarne e rivelarne la loro esistenza.L’importante per una nazione è soprattutto di avere forze giovani e vigili.

  10.   Alioscia Carmazzo Says:

    Non capisco perché: per ben due volte il commento destinato a questo post è finito su “Un gelato al limon…” Spero che questa non sia la terza: altrimenti ci rinuncio.
    Ciao

  11.   marcabru Says:

    Già il Venerabile Saya, cazzo mi viene da ridere peccato che la cosa è triste e squallida. Ma vederlo lì in quella posa, appunto venerabile, mi indispone non poco.
    Un borghese piccolo piccolo che tenta scalate alle stelle. Cerami docet.
    Sic igitur ad astra, Sanya…
    Ciao.

  12.   dinzi Says:

    Ucca! Com’è venuto il cacciucco?

  13.   UcCaBaRuCcA Says:

    Ancora il caciucco non l’ho fatto (devo ancora capire la differenza tra i diversi tipi di pesci….) ma ho trovato chi lo farà per me!!! ti faccio sapere!

  14.   sc. Says:

    hai ragione, ma credo questo non basti.
    penso che la cosa piú importante é il saper communicare a distanza. il non guardarsi negli occhi genera malintesi, ed é per questo che si deve conoscere benissimo i meccanismi di communicazioni: quelli propri e quelli del partner. poi penso sia importante avere la stessa “struttura” nel raporto, dunque essere d´accordo in come gestirlo a lontananza e poi.. si deve accettare il fatto che in certi momenti si sara sempre soli… (in un momento di down o come ora che ci sono i lampi che tuonano e si scaricano proprio qui, sopra la mia casa… e io, io ho paura. tanta paura e vorrei avere un abbraccio che peró e distante, molto distante…).
    ovviamente tutte queste cose non sono inpossibili, ma piú difficili di quanto sembra o di quanto ammettere.

    un bacio, carissimo.

  15.   andrea Says:

    un giro in altalena?

  16.   GUGLIELMO RINALDINI Says:

    Sono Guglielmo Rinaldini Dirigente del Dipartimento Affari Riservati e Generali del DSSA-Antiterrorismo.
    Innanzitutto “Italia repubblicana” si scrive con due “b”.
    In secondo luogo scrivere una serie di luoghi comuni e parole semanticamente sterili come “destra extraparlamentare” non aggiunge nulla alla conoscenza umana e alla verità.
    Infine a differenza dei casi di cannibalismo e oggi di prostituzione e miseria morale che ha coinvolto quei poveri paesi che hanno vissuto 70 anni di miseria materialista-comunista, Saya e Sindoca sono persone apprezzabili da vari punti di vista.
    E combattere in Iraq per salvare la democrazia dalla tirannia del terrorismo teocratico antimoderno è problema che dovrebbe riguardare anche un vigliacco sciocco come te.
    Saluti.
    Guglielmo Rinaldini.

  17.   UcCaBaRucCa Says:

    Caro Rinaldini,
    Innanzitutto lasciami la tua mail cosi che ti posso avvisare della mia risposta.
    Scusa per “repubblicana”, hai fatto bene a correggere.
    Non scrivo una serie di luoghi comuni, scrivo con parole mie quello che è stato riportato dal Corriere della sera di quel giorno.
    “Destra extraparlamentare” non mi sembra semanticamente sterile, ma anzi, in due parole si riassumono concetti molto piu complicati, da qui il senso dell’espressione destra estra parlamentare che significa, una corrente di destra non rappresentata nel parlamento. Hai anche ragione sul fatto che questa parole, come questo articolo, come questo blog, non aggiunga nulla alla conoscenza umana e alla verità, ma questo non è, te lo assicuro, il mio scopo (non sono cosi tanto “sciocco”).
    Saya e Sindoca saranno apprezzabili da vari punti vista, come lo sono tutti gli uomini, non esiste il “male incarnato”, e qua con questa frase sei tu che non aggiungi nulla alla conoscenza umana e alla verità.
    Combattere in Irak per “salvare” la democrazia (se mai c’è stata) non riguarda me, ma gli irakeni, perchè io penso che la democrazia sia il male peggiore, ma gli iracheni hanno diritto a pensare altrimenti. E io lo rispetto perche quello è il fondamento della democrazia, non imporre.
    Un Ultima cosa, nessuno mi ha mai dato dello sciocco a parte forse i parenti, e tanto meno dello vigliacco, mi stupisce che il dirigente degli affari riservati e generali del DSSA-antiterrorismo si permetta di usare tali termini, anche fossero giustificati.
    Un saluto!

  18.   UcCaBarucCA Says:

    Mi correggo…
    La democrazia sia il male “MINORE”

  19.   Guglielmo Rinaldini Says:

    Quando mesi fa ho incontrato l’agente dell’MI6 Frank (nome in codice) di passaggio a Roma mi sono sentito un idiota guardando le sue dita mancanti e ascoltando di come i terroristi di Hetzbollah lo avessero torturato.
    Sento di dovere molto a questa persona per la difesa della nostra libertà. E’ però terribile che vi siano spaventosi cretini che abusino di questa libertà parlando a vanvera contro la democrazia (senza aver conosciuto le dittature comuniste e/o teocratico-islamiche). Per il resto diceva un noto autore e regista non certo di destra: chi parla male, pensa male e agisce peggio.